Just Deserts – Un dating sim a tema militare (o quasi)

Iniziamo a parlare un po’ degli acquisti degli ultimi saldi di Steam. Ho voluto prendere Just Deserts perché l’ambientazione in sé mi piaceva, non sapendo che fosse un dating sim in realtà! Mi aspettavo una visual novel. L’ho comunque giocato tutto perché non mi è dispiaciuto poi tanto comunque. Ci sono un paio di cose che non mi hanno convinto un granché del titolo però: le poche artwork CG tra una scena e l’altra e il fattore difficoltà. Poi ne parlerò meglio. Ah e il titolo è interamente doppiato in inglese. Alcune doppiatrici son brave, altre mettono un po’ il latte alle ginocchia… Quindi non so se è un punto a favore oppure no!

Iniziamo a vedere un po’ la trama e i personaggi. In Just Deserts ricopriremo il ruolo di un soltato, un luogotenente, che viene assegnato ad un campo nel deserto che sta tenendo a bada un’invasione aliena. Il campo però sembra popolato unicamente da donne (ovviamente!), a partire dal generale Cornelia. Incontreremo poi Eve, la cecchina silenziosa e sociopatica; Jennifer, pilota di un elicottero da trasporto; Yumi, la XO del campo e otaku, ed infine Cecile, che si occupa del buon funzionamento di armi e macchinari. Quest’ultima è quella con cui ho fatto la romance nel gioco (è bionda ed è francese, mi sto ammalando!).

Just Deserts, come molti altri dating sim, alterna fasi di narrazione ad una gestione strategica per alzare le proprie statistiche e il rapporto con le ragazze. Per incrementare il rapporto con le ragazze e far proseguire la romance bisognerà accontentare le loro richieste e se possibile addestrarsi con loro. Le statistiche che alzeremo ci serviranno per la parte di combattimento: potremo andare in fatti ad esplorare in cerca di alieni per fare soldi. Il combattimento semplicissimo e a turni, con poche azioni. E qui arriva il fattore difficoltà che non mi è piaciuto. Scegliendo di fare come me una sola romance, il gioco non è affatto complicato… Una volta portato al cap il rapporto con Cecile avevo una valanga di soldi con cui comprare armature, armi, etc. L’unica cosa difficile è stata l’ultimo boss che ho dovuto rifarlo due volte. Per riuscire a batterlo ho dovuto usare 4 volte il supporto di Cecile di riparazione armatura (tutte le ragazze possono essere portate in combattimento ed offrono vari tipi di supporto) e due medipack… Comunque va molto a fortuna, dipende quante volte usa la sua mossa più forte.

In sé il titolo non mi è dispiaciuto… Quel che non mi è piaciuto proprio è stato non avere opzioni di dialogo. E’ tutto molto a binario: si alza il rapporto con le ragazze, arrivati ad un certo punto gli si può chiedere un appuntamento e basta. Anche l’aspetto militare è appena accennato… Insomma hanno la divisa addosso e ogni tanto si danno ordini, speravo in qualcosa di più approfondito. Non c’è molto da fare insomma se non “subire” la trama e quello che accade. Insomma aveva molte potenzialità da sfruttare questo titolo ma secondo me non c’è riuscito benissimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...