Starlight Vega – Una visual novel Yuri a tema fantasy

Ammetto che lo Yuri non è un genere che mi attira molto. Questa volta però son stato mosso da curiosità, visto che l’incipt della trama di Starlight Vega mi aveva attirato. Alla fin fine non m’è dispiaciuto: bella narrazione, bei personaggi, una storia non particolarmente sorprendente ma che comunque non mi ha lasciato deluso. Prima di proseguire chiariamo un po’ cosa è lo Yuri per chi non lo conosce: trattasi di rapporti omosessuali tra ragazze.

La protagonista della storia è Aria, una ragazza del tutto normale che, con sua madre, si trasferisce nella casa ormai disabitata di suo nonno. Ad aiutarle durante il trasferimento c’è Melody, amica di infanzia e tutt’ora compagna di classe di Aria. Ben presto le due si accorgono che qualcosa in casa non quadra, ed esplorando un po’ le varie stanze trovano una vecchia biblioteca con un piedestallo su cui campeggia una pietra rossa. Da qui in avanti, Aria si troverà legata a Lyria: una demone che era imprigionata in quella pietra. La sua vita inizierà ad essere influenzata da questa nuova presenza e dalla sua magia. Quindi le tre ragazze cercheranno un modo per rompere questo legame e far tornare tutto alla normalità.

Come dicevo in apertura, in Starlight Vega mi è piaciuta molto la narrazione. E’ bello come è scritto (in inglese ovviamente) e risulta piuttosto scorrevole da leggere. La parte romantica è ovviamente presente ma non è eccessivamente invasiva e ripetitiva, lasciando un bello spazio anche alla trama. I personaggi stessi sono molto ben fatti secondo me, abbastanza realistici nelle reazioni e nel modo di fare. In particolare ho apprezzato il fatto che Aria sia a tutti gli effetti una ragazza normale, senza nulla di speciale. Tra i personaggi fa la sua comparsa anche Sid, una piccola viverna famiglio di Lyria. Però per quanto pungente e tutto, è forse il personaggio che mi è piaciuto meno.

Come in buona parte delle visual novel, anche Starlight Vega ha molteplici finali sia positivi che negativi in base alle scelte fatte. Le possibili route romantiche da seguire sono tre, e una volta finite tutte e tre si apre un’ulteriore route harem in cui si può finire il gioco con tutte e tre assieme. Io mi sono accontentato della route di Lyria e mi è piaciuta parecchio come trama. Penso sia comunque indicato per un pubblico adulto: non ha scene particolarmente esplicite ma alcune descrizioni potrebbero turbare le menti più giovani ^^”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...