In Questo Angolo di Mondo – Sorridere ed essere angosciati al tempo stesso, si può!

Sono andato a vederlo un po’ alla cieca, come mi piace tanto fare. Avevo visto il trailer tempo fa’, ma non mi sono documentato un granché prima di entrare in sala. In Questo Angolo di Mondo (この世界の片隅に) mi pare di capire sia tratto da un manga. E’ un film del 2016 che ha riscosso un notevole successo, molto meritato secondo me. La sua particolarità è quella di riuscire a raccontare una storia drammatica in una chiave comunque leggera e che lascia spazio al sorriso, senza però banalizzare nulla.

La storia è incentrata attorno a Suzu, una ragazza di Hiroshima che si trasferisce nella vicina città di Kure nella casa della famiglia del suo nuovo sposo. Sono gli anni della Seconda Guerra Mondiale, e bene o male sappiamo tutti cosa è successo lì e non serve che mi dilunghi al riguardo. Seguiremo Suzu nella sua crescita e nel suo modo di affrontare le tutte quelle difficoltà derivate dalla guerra: il razionamento del cibo, i bombardamenti, il trovarsi da sola in una nuova casa e tanto anche ancora. A lei si affiancheranno ovviamente tutti gli altri personaggi del film, tutti molto ben caratterizzati.

Mi è piaciuta molto la cura per i piccoli dettagli della vita quotidiana, soprattutto quelli sulla cucina ovviamente 😀 I personaggi li ho trovati tutti estremamente credibili nelle reazioni, e la regia è davvero molto particolare. Una cosa che mi è piaciuta tantissimo è che nei momenti salienti si veda la scena come se fosse disegnata da Suzu anziché in modo realistico. E’ molto carino sia perché rende l’idea del personaggio che ha sempre la testa tra le nuvole, sia per descrivere le scene in un modo più profondo.

E’ stato un po’ strano vederlo: da una parte hai addosso l’angoscia di quel che sta per succedere visto che lo sai, dall’altra parte però il film ti strappa non pochi sorrisi per le scene di vita quotidiana della protagonista. L’ho trovata una cosa tutto sommato molto realistica. Io ho avuto la fortuna di non vivere situazioni difficili come immagino possa essere stata la guerra. Però credo che anche in quelle situazioni la gente non smetta di sorridere e continui a cercare un poco di felicità anche nelle piccole cose.

Anche lo stile di disegno è molto particolare, richiama un po’ gli anime di vecchia generazione ed è una cosa che mi è piaciuta davvero molto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...