Alitalia o Japan Airlines – Con cosa è meglio volare in Giappone

Così subito al volo vi dirò Japan Airlines, senza esitare! Ma cerchiamo di fare un post un po’ più lungo di dieci parole e spieghiamo un po’ il perché della mia posizione. Doverosa promessa è che io ho fatto un viaggio solo con Alitalia e un viaggio solo con JAL, quindi la mia esperienza è prettamente inerente a queste due situazioni.

Il viaggio con Alitalia è stato nel 2015 partenza di Milano e scalo a Fiumicino, per poi ripartire verso Osaka.

Quello con JAL di quest anno invece mi ha visto partire da Milano con Alitalia e fare scalo a Parigi, da lì ripartire con aereo JAL verso Tokyo.

Il più grande vantaggio di Alitalia è che da Milano e da Roma partono i voli diretti. Non avere scali di mezzo accorcia di molto il tempo di viaggio ed esclude potenziali problemi con i bagagli. Il volo diretto dura 12 ore mi sembra, quello con scalo per poco che sia sono 15 ore. Quest anno per via di coincidenze saltate, i miei viaggi di andata e ritorno sono durati 19 ore invece. Ciononostante sceglierei comunque JAL e ora vi spiego perché punto per punto.

JAL non ha un banco presso gli aeroporti di Milano e quindi abbiamo dovuto fare la prima carta d’imbarco a Milano e la seconda a Parigi, ma non è stato troppo complicato (salvo le errate indicazioni dei francesi >_<)

La comodità
Ho optato per Japan Airlines perché l’ho trovata un po’ più economica rispetto ad Alitalia, e volevo provare qualcosa di diverso. I vantaggi che ho trovato sono stati parecchi però. Uno su tutti la comodità del sedile, avevo tutto lo spazio per allungare per bene le gambe sotto il sedile della persona di fronte. Stando seduto avevo un buon 15 centimetri dal sedile di fronte, quindi parecchio agio per svaccarmi un po’. Su Alitalia questo non è esistito: all’andata mi picchiavano le ginocchio (e per 12 ore di volo è brutto!), al ritorno era appena appena più spazioso, avevo 3-4 cm dal sedile di fronte.

Il cibo
Su Alitalia non posso dire di aver mangiato male. All’andata avevo optato per il pranzo giapponese ed al ritorno per quello occidentali, in entrambi i casi non era né eccelso né pessimo, si attestava intorno al mediocre. Con JAL ho mangiato piuttosto bene. Si può scegliere tra due piatti (sempre ad impostazione orientale però). Il grosso vantaggio per chi ha problemi alimentari, è che da web ticketing di JAL si possono specificare delle preferenze sul pasto (vegano, vegetariano, solo pesce, etc).

TV di bordo
La TV integrata sui sedili di JAL è più grossa e più definita di quella che avevo trovato su quelli Alitalia. Di contro devo dire che ha molti meno contenuti in italiano (che per me non è un problema). Punto a favore però è la presa USB per poter ricaricare i propri dispositivi, e per visualizzare il contenuto di chiavette e simile se fatti in un determinato formato (che non conosco, ma prima del prossimo viaggio mi documento!).

Dotazioni
Entrambe le compagnie hanno offerto una coperta e delle cuffie. JAL in più ha messo anche un cuscino di quelli per il collo, molto gradito. Inoltre le cuffie di Alitalia erano scomode come la morte, quelle di JAL le ho trovate più confortevoli.

Hostess
Le hostess di JAL sono asiatiche. Ho detto tutto quello che c’è da dire su questo punto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...