Mirai Nikki – Un concept molto interessante e un po’ sprecato

  • Titoli: Mirai Nikki – Future Diary – 未来日記
  • Genere: Sovranaturale, thriller, azione
  • Anno: Autunno 2011
  • Produttore: AsreadKadokawa Pictures Japan
  • Il miei tre personaggi preferiti:
    • Gasai Yuno, la co-protagonista. E’ una psicopatica e quant’altro, ma non si può non fare il tifo per lei. E poi chi non la vorrebbe una stalker così? (ah no, aspetta, il protagonista…)
    • Yomotsu Hirasaka, peccato si sia visto pochissimo. E’ un tizio che ha un senso utopico di giustizia e ama i combattenti mascherati! Mi ha fatto ridere un sacco nella sua puntata e speravo di vederlo un po’ di più.
    • Marco Ikusaba, forse il più normale tra i possessori di diario. Mi piace la sua storia (e quella di Ai di conseguenza) e la sua motivazione per partecipare al gioco. Mi è piaciuto il suo essere “grigio”, cioè non è né buono né cattivo… E’ quello che vedo come personaggio più realistico e sensato.

mirai-nikki-personaggi

  • Il miei tre personaggi più odiati:
    • Yukiteru Amano, il protagonista. Se dovessi descriverlo in una parola… E’ così inutile che non riesco nemmeno a trovarla. A suo confronto Shinji Ikari è cool e ottimista.
    • Reisuke Hōjō, se dovessi descriverlo in una parola, penso che sarebbe fastidio. Bambino odioso e insopportabile in ogni istante in cui viene inquadrato. E ovviamente troppo assurdamente powa per essere un bambino.
    • Kurou Amano, tale figlio e tale padre. Un personaggio davvero sgradevole, forse estremizzato un po’ troppo in alcuni momenti (tipo la scena del paracadute) per giustificare l’inutilità di Yukiteru.
  • Voto: 6,5

Premetto col dire che questo anime mi è piaciuto. Spiegherò dopo il perché del voto non molto alto, ma comunque me lo sono visto in poco tempo e l’ho trovato di intrattenimento. Il concept di base è molto bello, mi spiace sia stato rovinato un po’ da un protagonista improponibile e una trama in cui il suo rapporto con la sua spalla (Yuno) invece che evolvere rimane sempre stabile. Questo fino al finale almeno, il finale è stato una bella sorpresa.

mirai_nikki_yuki_fashion_sense

Yukiteru è un ragazzino che di giorno sta a scuola a scrivere sul suo cellulare tutto quello che gli succede attorno, e alla sera si siede sul letto, si avvolge in una coperta e parla con il suo amico immaginario: Deus Ex Machina, il dio del tempo e dello spazio. Inutile dire che a scuola Yukiteru non ha amici, la cosa che ci si avvicina di più è un bullo che se la prende con lui. Questo finché un giorno Deus Ex Machina si rivela essere vero e coinvolge il nostro ignaro protagonista in un gioco di morte, donandogli un diario del futuro.

mirai-nikki-yuno-yukki

Il diario infatti riporta quello che succede intorno a lui nell’imminente futuro, descritto con tono distaccato come lui è abituato a fare. Chiaramente Yukiteru approfitta del diario per migliorare i suoi voti a scuola, evitare i bulli e quant’altro (l’unica reazione umana decente che ha nell’anime penso…), ma questo attira ovviamente le attenzioni. Yukiteru un giorno scopre tramite il suo diario che morirà, e cerca in ogni modo di evitare questo finale. Riuscirà a cavarsela solo grazie a Yuno, sua compagna di classe gnocca e intelligente che si scopre essere una sua stalker e che se lo vuole sposare. Yuno è anche lei in possesso di un diario, in grado di prevedere ad intervalli di dieci minuti cosa farà Yukiteru. Grazie alla combinazione vincente dei due diari, i due riescono a sopravvivere all’assassino.

mirai-nikki-diary-holders

A questo punto della trama Deus Ex Machina spiega il gioco in cui è stato coinvolto Yukiteru con altre 11 persone: ognuno è in possesso di un diario che prevede il futuro. Ciascuno però è diverso dagli altri nel farlo, rispecchiando la personalità del possessore. Se il diario viene distrutto, il proprietario muore, e alla fine l’unico superstite al gioco potrà prendere il posto di Deus Ex Machina e diventare il nuovo dio del tempio e dello spazio.

Quello che mi fa abbassare di parecchio il voto è la staticità della situazione. Pur essendo un anime d’azione e di intrattenimento, le puntate si susseguono tutte con lo stesso format circa. C’è un possessore del diario che vuole fare la pelle a Yukiteru, c’è Yuno che vuole proteggerlo, c’è Yukiteru che è in dubbio se affidarsi alla forza della psicopatica o allontanarsi da lei. Magari cambia qualche virgola nel corso dell’anime, ma questo continuo ripetersi del “mi fido di Yuno perché ci tiene a me. No aspetta non mi fido di Yuno perché è una stalker psicopatica” diventa alle lunghe molto noioso. Avrebbero dovuto dare una risoluzione definitiva secondo a me al rapporto verso la metà dell’anime, facendogli prendere una piega ben precisa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...